La densitometria ossea, nota anche con la sigla MOC (Mineralometria Ossea Computerizzata), serve a determinare la densità minerale del segmento di osso esaminato.

Si tratta di una indagine che può essere eseguita a livello del femore, della colonna vertebrale lombare oppure dell’intero scheletro.

La densitometria ossea aiuta a determinare il rischio individuale di andare incontro a fratture legate alla riduzione della densità minerale ossea ed è in grado di rilevare la presenza di osteoporosi prima della insorgenza di fratture

La densitometria utilizza una dose bassissima di radiazioni e può rilevare minime differenze della densità minerale ossea con una sensibilità molto superiore a quella delle indagini radiologiche tradizionali.

La densitometria ossea insieme alla accurata valutazione della storia familiare del paziente ed alla eventuale presenza di fattori di rischio quali menopausa precoce o utilizzo di farmaci che riducono la densità minerale ossea aiuta il medico nella valutazione del rischio di fratture e nella scelta di eventuali trattamenti terapeutici.